L'isola e il vento

L'isola e il vento

Read excerpt
Avventura e amore, affresco storico e mistero per un esordio narrativo che ha la capacità di racchiudere un momento storico cruciale, il Cinquecento, con le sue universali implicazioni, nel passo intimo e serrato della vita in una piccola isola del Mediterraneo. Una piccola isola, i suoi abitanti, le loro vite che s'intrecciano, si scontrano, si dibattono nell'eterno conflitto tra modernità e tradizione. A rompere i placidi equilibri di questo scoglio incastonato nel Mediterraneo e in un tempo lontano, il Cinquecento, sul crinale del definitivo superamento del Medioevo, è il ritorno di Elio, emigrato molti anni prima in seguito all'oscuro assassinio della madre e del fratellino. L'ostilità, i segreti e i rancori sopiti tornano prepotentemente a galla spinti dall'ansia di vendetta del protagonista, animato anche da un profondo desiderio di riscatto sociale che tenta di soddisfare investendo nell'isola le ricchezze accumulate durante il suo lungo e avventuroso vagabondare nei paesi d'Oriente. Lo scontro è violentissimo: da una parte Elio, il suo amore per Amalia, i suoi alleati, Don Vincenzo e l'arabo Scirua, in cerca come lui della verità; dall'altra c'è l'Isola intera col suo mistero, immobile e roccioso, fatto di dolorosi silenzi e brucianti attese, incarnato dalla maga e prostituta Rosaria e, soprattutto, dal potente Don Fulvio, scrigno e complice dei delitti che insanguinano quella terra. Il vento della modernità passerà in fretta e invano, e gli isolani, colpiti da un maremoto e dalla conseguente carestia, ostaggio delle proprie paure, decreteranno la sconfitta del "sacrilego" Elio, che troverà le sue risposte ma non potrà intaccare la stolida immobilità d'un luogo di cui, tutto sommato, anch'egli è prigioniero.

Book details

You will also like

EPUB PDF

EPUB PDF

EPUB PDF

EPUB PDF