L'Europa che verrà Il destino del continente e il ruolo dell'Italia

L'Europa che verrà

Il destino del continente e il ruolo dell'Italia

Read excerpt
All’inizio dei lavori della Convenzione Europea, Gianfranco Fini, rappresentante del governo italiano, veniva studiato con curiosità se non con timore, come possibile portatore di istanze “antiunitarie” e nazionaliste. Invece, il suo contributo alla stesura della bozza di Costituzione europea si è rivelato – con sorpresa di molti – ispirato a un convinto europeismo. In questo libro, raccontando la sua esperienza di convenzionale, il vicepresidente del Consiglio esprime con chiarezza e decisione le sue opinioni su molti argomenti di cruciale importanza, fra cui: i rapporti tra la nuova Europa e gli Stati Uniti, visti nel segno di un nuovo “multilateralismo cooperativo”; il significato e la portata del recente allargamento ai paesi dell’Est; le relazioni fra UE e NATO; la necessità che l’UE giunga presto a parlare con una voce unica in politica estera e di difesa; il rapporto fra il nazionalismo tradizionalmente attribuito alla destra italiana e l’impegno comunitario del suo attuale leader; la dibattuta questione del riconoscimento costituzionale delle radici cristiane dell’Europa; la regolazione dell’immigrazione a livello nazionale e comunitario. Completano il libro una prefazione di Giuliano Amato – che mette in evidenza le impreviste e significative sintonie fra i convenzionali italiani – e una postfazione del curatore e intervistatore Carlo Fusi, che illumina gli aspetti principali del futuro assetto istituzionale dell’Unione.

About the author

Gianfranco Fini

Ex vicepresidente del Consiglio e leader di Alleanza Nazionale, è parlamentare dal 1983. Nel 1995 è stato il protagonista della "svolta di Fiuggi".

You will also like

EPUB PDF

,

EPUB PDF